Vendere su Amazon Accedi
Questa pagina riguarda la vendita in: Regno Unito

Europa: tassazione e norme applicabili

L'IVA

L'IVA applicata nell'Unione europea è un'imposta sui consumi calcolata in base al valore aggiunto di beni e servizi. Si applica a tutti i beni e servizi acquistati e venduti per l'uso e consumo nei paesi dell'Unione europea. L'IVA non si applica pertanto alle merci esportate o ai servizi venduti a clienti stranieri, mentre le importazioni verso l'Unione europea sono soggette a imposta.

L'imposta sul valore aggiunto (IVA) è:

  • Un'imposta generale che si applica a tutte le attività commerciali che prevedono la produzione e distribuzione di beni.
  • Un'imposta sul consumo.
  • Un'imposta addebitata come percentuale del prezzo: l'onere fiscale effettivo è quindi visibile in ogni fase della catena di produzione e distribuzione.
  • Un'imposta riscossa in maniera frazionata, attraverso un sistema di pagamenti parziali che consente ai "soggetti passivi" (ossia, alle imprese registrate ai fini IVA) di detrarre dall'IVA riscossa l'importo della tassa pagata per l'acquisto di beni o servizi correlati allo svolgimento della loro attività. Questo meccanismo garantisce la neutralità dell'imposta, a prescindere dal numero di transazioni effettuate.
  • Un'imposta versata alle autorità fiscali dal venditore dei beni (il "soggetto passivo"), che viene pagata dall'acquirente al venditore come parte del prezzo di acquisto dei beni. Si tratta quindi di un'imposta indiretta.

Maggiori informazioni sull'Imposta sul valore aggiunto (IVA)

Come viene addebitata l'IVA

I commercianti registrati ai fini IVA ricevono un numero di partita IVA e devono riportare in fattura l'IVA riscossa dai clienti. Così facendo, il cliente (qualora sia anch'egli registrato ai fini IVA) sa quanto può a sua volta portare in detrazione e il consumatore sa a quanto ammonta l'imposta pagata sul prodotto finale.

Applicazione e aliquote IVA

Sebbene l'aliquota IVA minima standard prevista dalle normative europee sia pari al 15% (5% per le aliquote ridotte), le aliquote effettive variano a seconda dello stato membro e della tipologia di prodotto. Inoltre, alcuni stati membri hanno adottato regole distinte per determinati settori.

La fonte più affidabile sulle aliquote IVA applicate a prodotti specifici in un determinato stato membro è l'autorità competente per l'IVA del paese in questione.

IVA sulle importazioni ed esportazioni

Quando vendi prodotti in Europa o da uno stato membro dell'Unione europea a un altro, devi sapere che l'aliquota fiscale può variare da paese a paese. Se trasferisci i tuoi prodotti da un paese europeo a un altro o se Logistica di Amazon trasferisce i tuoi prodotti da un centro logistico a un paese diverso da quello in cui i prodotti erano stoccati, anche il trasferimento potrebbe essere trattato come una transazione soggetta a IVA. È tua responsabilità rispettare gli obblighi IVA applicabili, inclusi gli obblighi IVA dei paesi che ospitano i siti web dei marketplace di Amazon, del paese di destinazione dei tuoi prodotti o di altri paesi.

Suggerimento: Quando vendi in più marketplace europei di Amazon, ti ricordiamo che potresti essere soggetto al pagamento dell'IVA in vari stati membri ed è pertanto possibile che tu debba richiedere un numero di partita IVA diverso in ciascun paese in cui vendi i tuoi prodotti. Per conoscere gli obblighi IVA a tuo carico nell'Unione europea, ti invitiamo a consultare il tuo consulente fiscale.

Se importi prodotti nell'Unione europea, potresti essere tenuto a pagare l'IVA nel momento in cui i beni entrano in Europa e nel paese di destinazione verso cui li spedisci. Generalmente, l'IVA può essere pagata nello stato membro di importazione dal dichiarante. Sarai responsabile dell'IVA sulle importazioni al momento della consegna dei prodotti, a meno che non sia stato stipulato un accordo con il fornitore che preveda l'inclusione dell'IVA nel prezzo dei prodotti e l'adempimento dell'obbligo da parte del fornitore mediante il pagamento dell'importo dovuto all'autorità fiscale competente.

Se rappresenti una società che non ha sede in Europa e spedisci i prodotti da un paese non europeo direttamente a un cliente in un paese europeo, oppure se spedisci i prodotti a un centro logistico europeo, ti consigliamo di rivolgerti al tuo consulente fiscale per valutare gli obblighi IVA e di importazione a tuo carico.

I prodotti esportati a clienti residenti al di fuori dell'Europa potrebbero non essere soggetti all'IVA dell'Unione europea.

Per maggiori informazioni, visita il sito web della Commissione Europea.

Richiesta di un numero di partita IVA e compilazione della dichiarazione IVA

Se vendi prodotti in Europa, è possibile che sia necessario applicare l'IVA. Potrebbe essere necessario richiedere un numero di partita IVA, compilare la dichiarazione IVA e versare alle autorità fiscali l'IVA riscossa dai clienti.

Nella maggior parte dei casi, è possibile registrarsi online sul sito web dell'autorità fiscale del paese in cui si desidera operare. In gran parte di questi siti web sono disponibili informazioni sull'IVA in inglese. In genere, il sito web mette a disposizione un modulo online per la registrazione o un modulo PDF da scaricare, compilare e restituire per posta. Nel caso in cui non sia possibile effettuare la registrazione online, nel sito troverai indicazioni sulle modalità di richiesta del numero di partita IVA. Una volta inoltrata la richiesta per ottenere un numero di partita IVA, è possibile che ti vengano inviati altri moduli da firmare e restituire tramite posta ordinaria.

La registrazione ai fini IVA può comportare una serie di requisiti di conformità correlati, tra cui l'obbligo di compilare dichiarazioni ed emettere fatture comprensive di IVA.

Importante: Per ulteriori informazioni, consulta la pagina dei servizi Registrazione IVA nell'Unione europea.

Registrazione ai fini IVA in più paesi

A seconda del livello delle vendite e della sede in cui è stoccato l'inventario, potrebbe essere necessario registrarsi ai fini IVA. Ti consigliamo di rivolgerti al tuo consulente fiscale per informazioni sui requisiti per la registrazione ai fini IVA in base alla tua situazione di venditore.

Se vendi prodotti provenienti da un inventario stoccato in Europa, è possibile che tu debba compilare la dichiarazione IVA non solo nel paese di origine dei prodotti ma anche in quello di destinazione, ove si ecceda il massimale previsto per le cosiddette "vendite a distanza".

Vendita di beni a distanza

Si parla di vendita a distanza quando i prodotti vengono venduti da un paese dell'Unione europea a clienti (solitamente privati che non svolgono attività rilevanti ai fini IVA) residenti in un altro paese europeo.

Il "massimale per le vendite a distanza" è un valore in euro stabilito da ciascun paese europeo. Se le vendite effettuate da un paese a un altro superano il massimale stabilito dal paese di destinazione, devi registrarti ai fini IVA in quel paese, dove sarai tenuto a dichiarare, riscuotere e versare l'IVA.

Ti ricordiamo che il massimale per le vendite a distanza non corrisponde al totale di tutte le vendite da te effettuate in Europa. Ogni paese europeo stabilisce un proprio massimale che può quindi variare da paese a paese. Per verificare il massimale per le vendite a distanza, ti invitiamo a rivolgerti all'autorità fiscale del paese in cui desideri vendere i tuoi prodotti.

Fatturazione con IVA

In molti paesi europei, i clienti si aspettano di ricevere una fattura comprensiva di IVA. Le leggi sull'IVA del paese in cui risiede il cliente potrebbero prevedere l'emissione di una fattura comprensiva di IVA da parte del venditore. Assicurati pertanto di conformarti alle leggi vigenti nel marketplace prescelto, tenendo al contempo in considerazione le aspettative dei clienti. In Germania e in Italia, per esempio, i clienti si attendono di ricevere una fattura per articoli di valore elevato.

Legge sulla responsabilità solidale in materia di IVA

Germania

Dal 1° gennaio 2019, gli operatori dei marketplace online sono responsabili congiuntamente e severamente per l'IVA non pagata generata dai venditori che vendono sui loro marketplace e che gestiscono gli ordini da o/e verso la Germania, se

  • non ottengono dal venditore un certificato fiscale tedesco o una dichiarazione (che conferma lo stato di non responsabilità fiscale in materia di IVA), secondo le disposizioni del Codice IVA tedesco;
  • “sapevano o avrebbero dovuto essere a conoscenza” in merito all'inosservanza dell'IVA di un venditore;
  • non impediscono a un venditore di offrire beni tramite il proprio marketplace previa notifica di non conformità dell'IVA ricevuta dall'autorità fiscale tedesca.

Come posso fornire un certificato fiscale tedesco o una dichiarazione ad Amazon?

Se gestisci ordini da e/o verso la Germania, devi (i) registrare l'IVA in Germania, ottenere un codice fiscale valido («Steuernummer»), (ii) richiedere un certificato fiscale tedesco e (iii) caricare una copia del certificato fiscale su Seller Central, a meno che non si applichi una delle seguenti esenzioni IVA quando spedisci esclusivamente merci direttamente:

  • Da Paesi dell'UE a un cliente tedesco in cui tali consegne, comprese le vendite non concluse su un sito Amazon, sono inferiori a 100.000 EUR nell'anno corrente e in quello precedente e non hai rinunciato al rispetto di tale soglia; o/e
  • Al di fuori dell'UE a clienti tedeschi e, per tutte queste spedizioni, non vi è alcuna responsabilità fiscale in Germania, se non sono soddisfatte le condizioni di cui all'articolo 8, paragrafo 3, del codice IVA tedesco.
Nel caso in cui rientri in una delle esenzioni, devi fornire ad Amazon una dichiarazione secondo cui le tue vendite attraverso uno qualsiasi dei siti Amazon non comportino obblighi IVA ai sensi della legge tedesca applicabile in materia di IVA.

Quali sono le conseguenze se non adempio ai miei obblighi nei confronti di Amazon?

Se non fornisci ad Amazon il certificato fiscale o la dichiarazione fiscale, non potrai più vendere su Amazon.de, utilizzare i servizi di Logistica di Amazon in Germania (inclusi i programmi Paneuropeo Logistica di Amazon e di espansione della rete logistica) o spedire ordini ai clienti in Germania. Ti verrà concesso un periodo di 30 giorni per rimuovere l'inventario dai centri logistici tedeschi, dopodiché qualsiasi inventario rimanente verrà smaltito a tue spese senza ulteriore preavviso.

Puoi recuperare i privilegi di vendita, caricando una copia del certificato fiscale o della dichiarazione. Dopo aver caricato il certificato fiscale o la dichiarazione fiscale, Amazon effettuerà un controllo di validità e ti contatterà nel caso in cui siano necessarie ulteriori informazioni. Questa procedura potrebbe richiedere fino a 5 giorni lavorativi.

In caso di domande relative ai tuoi obblighi fiscali, contatta un consulente fiscale o le autorità fiscali tedesche.

Altre risorse per informazioni di natura fiscale

Europa Fiscalità e unione doganale Inglese
Regno Unito Importazioni e acquisti dall'estero: pagamenti e recupero dell'IVA Inglese
Germania Ministero federale delle Finanze Inglese
Francia Società estere: obblighi fiscali in Francia Inglese
Italia Agenzia delle Entrate Italiano
Spagna Agenzia Tributaria Spagnolo

Nota: Per maggiori informazioni sui fornitori di servizi che possono aiutarti a gestire la tua attività commerciale a livello globale, consulta la pagina di aiuto Fornitori di servizi Amazon.

Informazioni sulle normative europee

Oneri doganali

Quando importi beni nell'Unione europea, sei tenuto a rispettare le leggi doganali dell'UE, nonché le leggi e le normative in vigore nel paese europeo di importazione. Ti ricordiamo che non sei autorizzato a importare merci a nome di Amazon EU S.à r.l., di società da essa controllate o affiliate (di seguito indicate indistintamente come "Amazon" e le rispettive denominazioni sociali come "nome Amazon") né a fare riferimento ad Amazon nella documentazione di spedizione. In questi casi, i prodotti potrebbero essere restituiti all'indirizzo originario, abbandonati o disposti a tue spese, a discrezione del corriere o dello spedizioniere incaricato del trasporto della merce.

Per ulteriori dettagli, consulta: Fiscalità e unione doganale

La normativa applicabile in merito alle importazioni può variare da un paese all'altro dell'Unione europea e dipende dalla modalità di spedizione prescelta. Ti consigliamo pertanto di affidare la gestione delle procedure di importazione della tua azienda a un fornitore di servizi logistici, come un broker doganale o uno spedizioniere, che sarà in grado di illustrarti tutti i requisiti applicabili.

Fattura commerciale

Quando i prodotti sono pronti per essere spediti dalla tua sede, o dalla sede del produttore o del distributore, il mittente deve preparare la fattura commerciale. È molto importante che la fattura sia compilata in maniera accurata, per evitare ritardi durante lo sdoganamento. Le fatture emesse a fronte di importazioni in un paese dell'Unione europea devono contenere le seguenti informazioni:

  • Data di emissione.
  • Nome completo e indirizzo dell'esportatore o del mittente (venditore, produttore o distributore).
  • Nome del mittente, nome dell'azienda, indirizzo e codice di identificazione fiscale del mittente.
  • Indirizzo di spedizione. Indica la ragione sociale della tua azienda, seguita da "c/o FBA". Subito sotto puoi riportare l'indirizzo del centro logistico Amazon in cui i prodotti devono essere consegnati. Tuttavia, Amazon non ti autorizza a includere alcun riferimento ad Amazon in questo indirizzo. Vedi l'esempio riportato di seguito.
  • Importatore registrato: indica la ragione sociale della tua azienda o il rappresentante incaricato per le importazioni nell'Unione europea, insieme alle informazioni di contatto complete, al numero di registrazione e identificazione degli operatori economici (EORI) e al numero di partita IVA per il paese di importazione (vedi l'esempio di seguito). Prima della spedizione, dovresti assicurarti che la tua azienda o il tuo rappresentante possa soddisfare tutti i criteri richiesti a un importatore registrato nel paese di importazione. Anche la mancata compilazione dei campi può determinare il rifiuto e la restituzione dell'inventario.
    Importante: Amazon vieta espressamente l'uso di qualsiasi nome Amazon, incluso il nome dei centri logistici, come importatore registrato per qualsiasi spedizione dell'inventario di Logistica di Amazon. Qualsiasi tentativo di spedire l'inventario Logistica di Amazon facendo risultare Amazon come importatore registrato comporterà il rifiuto e la restituzione dell'inventario a spese del mittente, senza alcuna eccezione. Anche la mancata compilazione dei campi può determinare il rifiuto e la restituzione dell'inventario.
    Esempio del campo "Indirizzo di spedizione/Indirizzo di consegna" Esempio del campo "Importatore registrato"
    [Ragione sociale del venditore] c/o FBA

    1401 Rue du Champ Rouge

    45770 Saran, Francia

    [Ragione sociale del venditore] o [Ragione sociale del rappresentante del venditore]

    1234 Rue de Lyon

    9876 Parigi, Francia

    EORI: XY123456789

    N. partita IVA: YX87654321

Come puoi notare, i due indirizzi indicati sopra sono diversi. Nel campo "Indirizzo di spedizione" è indicato l'indirizzo del centro logistico Amazon, mentre nel campo "Importatore registrato" è indicato l'indirizzo della sede legale del venditore o del suo rappresentante.

  • Numero di spedizione Logistica di Amazon (riferimento Logistica di Amazon). Numero che ti viene assegnato quando crei la spedizione nel tuo Account venditore Amazon. Qualora si verificassero problemi doganali, questo numero permette ad Amazon di identificare immediatamente la spedizione come appartenente a Logistica di Amazon. Se il tuo numero di spedizione Logistica di Amazon in Seller Central non contiene la dicitura "Logistica di Amazon", aggiungila alla fattura assicurandoti che sia ben visibile.
  • Descrizione dettagliata delle merci fatturate. È necessario specificare, tra gli altri, i seguenti elementi:
    • Codice della tariffa doganale armonizzata (Harmonized Tariff Schedule, HTS)
    • Quantità di prodotto
    • Valore di ciascun prodotto. In caso di campioni o prodotti senza valore commerciale, deve essere indicato un valore nominale o di mercato per fini doganali
    • Valore totale di tutti i prodotti della spedizione
  • Valuta della transazione

Potrebbero essere necessarie informazioni aggiuntive. I requisiti sono soggetti a modifica. È tua responsabilità identificare i requisiti di importazione previsti e rispettarli.

A seconda del tipo di prodotto da importare, potrebbero essere richiesti ulteriori certificati e licenze, tra cui una dichiarazione di conformità, rapporti di prova o certificati attestanti l'autenticità della pelle.

Nota: i documenti sopra indicati sono da fornire in aggiunta ai documenti richiesti dal sistema, specificati nel flusso di creazione di una spedizione.

Contatta il tuo fornitore di servizi logistici o broker doganale per assicurarti di essere in possesso di tutta la documentazione necessaria per importare le tue merci nel paese di destinazione dell'Unione europea.

Best practice per la spedizione

I centri logistici Amazon hanno stabilito i requisiti che le spedizioni ricevute devono rispettare, tra cui le dimensioni dei pallet utilizzati e il tipo di camion che può effettuare la consegna al centro. La pagina Inviare l'inventario per la gestione con Logistica di Amazon fornisce le informazioni necessarie per preparare la spedizione a un centro logistico Amazon. Rispettando questi requisiti e seguendo le best practice indicate, è possibile evitare ritardi nella consegna dell'inventario al centro logistico e, di conseguenza, ai clienti.

Utilizzo di servizi postali standard

È sconsigliato l'utilizzo di servizi postali quali China Post, Royal Mail, Parcelforce e Deutsche Post per l'invio delle spedizioni ai centri logistici Amazon. I requisiti dei servizi postali per le spedizioni degli importatori registrati potrebbero differire da quelli per le spedizioni cargo o di corrieri espresso. Non sempre è possibile spedire la merce a un centro logistico Amazon come importatore registrato tramite i servizi postali. Se stai pensando di utilizzare un servizio postale per la spedizione, tieni presente la possibilità di spedire la merce all'indirizzo del tuo rappresentante nel paese di importazione, il quale, una volta ricevuta la merce, potrà inviarla al centro logistico. Prima della spedizione, ti consigliamo di verificare presso il servizio postale che la tua azienda o il tuo rappresentante possa figurare come importatore registrato.

Per ulteriori informazioni sulle importazioni ed esportazioni di Logistica di Amazon, consulta la pagina Importare ed esportare l'inventario.

Diritti di proprietà intellettuale

Ti invitiamo ad accertarti di essere in possesso di tutti i diritti di proprietà intellettuale (per esempio brevetti, marchi, diritti d'autore) necessari per vendere i tuoi prodotti in Europa o per effettuare vendite transfrontaliere in ambito europeo. È possibile che tu debba disporre dell'autorizzazione del titolare del marchio per vendere i suoi prodotti in un determinato stato membro dell'Unione europea per evitare di incorrere in violazioni dei diritti di proprietà intellettuale (come nel caso in cui la tua licenza per i diritti di proprietà intellettuale sia valida soltanto in un paese specifico). In particolare, è vietato importare prodotti contraffatti o frutto di importazione parallela illegale (fai riferimento alla sezione sottostante intitolata Importazione parallela).

Ti invitiamo a informarti sulle leggi che regolano la proprietà intellettuale di ciascuno dei paesi in cui desideri pubblicare i tuoi prodotti, in quanto i tuoi diritti di proprietà intellettuale potrebbero essere validi solo in un determinato paese.

Ti consigliamo inoltre di proteggere i tuoi diritti di proprietà intellettuale in Europa.

Altre risorse

Regno Unito Ufficio della proprietà intellettuale Inglese
Germania GRUR Tedesco
Ufficio Tedesco Brevetti e Marchi Inglese
Francia INPI Francese
Italia Ufficio Italiano Brevetti e Marchi Italiano
Spagna Proprietà intellettuale Spagnolo

Importazione parallela

Titolari di diritti di proprietà intellettuale, come per esempio i titolari di marchi, i detentori di copyright e i loro licenziatari, possono proibire l'importazione o la vendita dei propri beni nello Spazio economico europeo (SEE), se procurati al di fuori del SEE.

Questo divieto si applica sia che i titolari dei diritti distribuiscano nel SEE la stessa tipologia di prodotto o meno, purché vantino un diritto di proprietà intellettuale nel SEE. Se intendi pubblicare sui nostri marketplace in Europa prodotti a marchio o articoli Media che ti procuri al di fuori di questa area geografica, consulta uno specialista di consulenza legale e assicurati che il titolare dei diritti non si opponga a questo tipo di importazione parallela. In caso contrario, il titolare dei diritti potrebbe chiedere ad Amazon di togliere le tue offerte pubblicate sui marketplace europei per violazione della proprietà intellettuale. Ripetuti casi di violazione della proprietà intellettuale possono inoltre inficiare la possibilità di continuare a vendere su Amazon.

L'importazione parallela di merci procurate all'esterno del SEE, anche con il consenso del titolare dei diritti, può comunque influenzare l'esperienza di acquisto dei clienti se il prodotto non SEE è diverso sotto qualsiasi aspetto dalla versione SEE. Le differenze potrebbero per esempio consistere nella confezione, nella copertura della garanzia o nelle varianti del prodotto). Descrivi il prodotto in modo accurato per evitare un feedback negativo.

Per maggiori informazioni, consulta: Informazioni importanti per venditori internazionali.

Contrassegni ed etichette

La marcatura "CE" è una marcatura di conformità obbligatoria per molti prodotti, come dispositivi a basso voltaggio, dispositivi medici, giocattoli o dispositivi di protezione individuale. Con l'applicazione della marcatura "CE" il produttore dichiara che il prodotto è conforme ai requisiti previsti dalle direttive europee applicabili.

Esistono molte altre marcature ed etichettature in Europa (per esempio per prodotti tessili, prodotti destinati a venire a contatto con cibi, materiali di recupero e così via) che potresti dover apporre sui tuoi prodotti o sull'imballaggio. Spesso è obbligatorio che l'etichettatura sia predisposta nella lingua dello stato membro dell'Unione europea in cui viene venduto il prodotto.

Altre risorse

Europa Standard UE e marcatura CE Inglese
Marcatura CE di conformità Inglese
Commercializzazione dei prodotti - Marcatura CE di conformità Inglese
Regno Unito Direttive sui prodotti della Commissione europea Inglese
Germania IXPOS: il portale per le imprese tedesche Inglese
Francia Direzione Generale per la concorrenza, il consumo e la repressione delle frodi Francese
Italia Marcatura CE Italiano
Spagna Marcatura CE Spagnolo

Ambiente, salute e sicurezza

Sostanze chimiche - REACH/CLP

Il sistema REACH è il regolamento europeo sulle sostanze chimiche e sul loro uso sicuro. Disciplina la registrazione, la valutazione, l'autorizzazione e la restrizione delle sostanze chimiche. In base al regolamento REACH, i produttori e gli importatori sono tenuti, tra le altre cose, a reperire informazioni circa le proprietà delle sostanze chimiche contenute nei loro prodotti e a registrare queste informazioni in un database centrale gestito dall'Agenzia europea per le sostanze chimiche (ECHA, European Chemicals Agency).

Oltre al regolamento REACH, è possibile che ai tuoi prodotti venga applicato anche il regolamento CPL relativo alla classificazione, all'etichettatura e all'imballaggio delle sostanze e delle miscele. Il regolamento CLP incorpora i criteri di classificazione ed etichettatura, concordati a livello delle Nazioni unite, del cosiddetto Sistema mondiale armonizzato di classificazione ed etichettatura delle sostanze chimiche (GHS). Questo sistema si basa sul principio per cui i medesimi pericoli dovrebbero essere descritti e indicati con etichette identiche in tutto il mondo.

Altre risorse

Europa Le sostanze chimiche sono presenti ovunque Inglese
Agenzia europea per le sostanze chimiche Inglese
Germania Helpdesk REACH-CLP tedesco Inglese
Sostanze chimiche Tedesco
Francia REACH: Ministero dell'Ecologia, dello Sviluppo sostenibile e dell'Energia Francese
Italia REACH: Ministero dell'Ambiente Italiano
Spagna REACH-CLP Spagnolo

Dispositivi elettrici ed elettronici - RAEE/RoHS

Se vendi dispositivi elettrici o elettronici, potresti essere soggetto alla normativa europea sulla restrizione dell'uso di determinate sostanze pericolose (RoHS, Restriction of Hazardous Substances) e a quella sulla raccolta e il riciclo di rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE).

In base al regolamento RAEE, potresti essere soggetto all'obbligo di:

  • Apporre sui tuoi prodotti il simbolo del bidone barrato per indicare che non possono essere smaltiti come rifiuti normali ma solo in centri per la raccolta differenziata specializzati.
  • Aderire al sistema RAEE autorizzato per la raccolta e il riciclo di tali prodotti adottato in qualsiasi stato membro dell'Unione europea in cui li vendi.

Altre risorse

Europa Rifusione della Direttiva RAEE Inglese
Regno Unito Apparecchiature elettriche ed elettroniche (EEE) Inglese
Germania Registro nazionale tedesco EAR (Elektro-Altgeräte Register) Tedesco
Francia DEEE: Ministero dell'Ecologia, dello Sviluppo sostenibile e dell'Energia Francese
Italia Centro di Coordinamento RAEE Italiano
Spagna Registro delle apparecchiature elettriche ed elettroniche Spagnolo

Batterie

Se vendi batterie o prodotti che le contengono puoi essere soggetto alle disposizioni della direttiva sulle pile e gli accumulatori. Tale direttiva impone obblighi specifici ai produttori e distributori di batterie.

In base a questa direttiva, potresti essere soggetto all'obbligo di:

  • Apporre sulle batterie il simbolo del bidone barrato per indicare che non possono essere smaltite come rifiuti normali ma solo in centri di raccolta differenziata specializzati.
  • Aderire al programma autorizzato per la raccolta e il riciclo delle batterie adottato da qualsiasi stato membro dell'Unione europea in cui le vendi.

Altre risorse

Europa Commissione europea: batterie Inglese
Regno Unito Agenzia dell'ambiente: batterie Inglese
Germania Registro BattG dell'Agenzia federale per l'ambiente tedesca Tedesco
Francia Filiere di responsabilità allargata del produttore (REP) Francese
Italia Ministero dell'Ambiente Italiano
Spagna Registro pile e accumulatori Spagnolo

Imballaggi e rifiuti d'imballaggio

I prodotti confezionati venduti in Europa devono soddisfare le disposizioni contenute nella normativa europea sugli imballaggi e sui rifiuti d'imballaggio.

In base a questa direttiva, potresti essere soggetto all'obbligo di:

  • Aderire al programma autorizzato per la raccolta e il riciclo adottato da qualsiasi stato membro dell'Unione europea in cui vendi i tuoi prodotti.
  • Apporre sugli imballaggi i simboli relativi alla possibilità di riciclo (per esempio, il simbolo "Punto Verde").

Altre risorse

Europa Imballaggi e rifiuti d'imballaggio Inglese
Regno Unito Responsabilità dei produttori Inglese
Germania Rifiuti | Risorse Tedesco
Disposizioni in materia di importazione IXPOS Inglese
Francia Gli imballaggi Francese
Italia Ministero dell'Ambiente Italiano
Spagna Gestione degli imballaggi Inglese

Conformità dei prodotti

Spine e voltaggio

Nei paesi europei vengono utilizzati diversi tipi di spine (per esempio, quella a 3 contatti di sezione rettangolare utilizzata nel Regno Unito o quella a 2 contatti cilindrici utilizzata nell'Europa continentale). Inoltre, i prodotti che importi in Europa potrebbero funzionare con un voltaggio diverso.

Assicurati di rispettare le norme relative a spine e voltaggio vigenti in ogni stato membro dell'Unione europea in cui pubblichi i tuoi prodotti. Nello specifico, i clienti devono essere in grado di utilizzare i tuoi prodotti in tutta sicurezza. Per maggiori informazioni sulle spine e le prese ammesse nei centri logistici dell'Unione europea, visita la pagina di aiuto Requisiti per i prodotti elettrici: spine e prese.

Altre risorse

Europa Quadro internazionale delle prese elettriche e degli adattatori Inglese
Regno Unito DTI: STANDARD PER I PRODOTTI Inglese
Francia Legifrance - Pagina iniziale Francese
Germania IEC - Spine e prese Inglese
Direttiva in materia di introduzione sul mercato di materiale elettrico destinato ad essere adoperato entro taluni limiti di tensione Tedesco
Italia Testata MSE Italiano
Spagna Prodotti di misura laser Spagnolo

Giocattoli

La direttiva europea sulla sicurezza dei giocattoli stabilisce, fra le altre cose, che deve essere possibile usare un giocattolo senza alcun pericolo per la salute o la sicurezza dell'utilizzatore per tutta la durata di impiego prevedibile e normale del giocattolo. Potresti anche essere tenuto ad apporre sui prodotti degli avvisi che specificano le corrette condizioni e limitazioni d'uso.

Altre risorse

Europa La sicurezza dei giocattoli Inglese
Regno Unito Sicurezza dei giocattoli DTI Inglese
Germania BMEL - Sicurezza dei prodotti Inglese
Giocattoli sicuri Tedesco
Francia La sicurezza dei giocattoli Francese
Italia Ministero della Salute - Giocare aiuta a crescere Italiano
Spagna Associazione spagnola dei produttori di giocattoli (AEFJ) Spagnolo

Dispositivi medici

I dispositivi medici comprendono un'ampia gamma di prodotti, dalle semplici bende ai più sofisticati macchinari salva vita. Se il tuo prodotto è considerato un dispositivo medico, potresti essere soggetto alla direttiva europea sui dispositivi medici. Tale direttiva prevede, tra le altre cose, che i dispositivi medici correttamente impiantati, conservati e utilizzati non debbano compromettere la sicurezza o la salute dei pazienti, degli utilizzatori o di altri soggetti.

Europa Quadro normativo europeo Inglese
Dispositivi medici Inglese
Regno Unito Prodotti medici e sanitari: normative sul commercio internazionale Inglese
Germania BFARM - Dispositivi medici Inglese
Francia ANSM: dispositivi medici Francese
Italia Informazioni generali sugli avvisi di sicurezza - FSN (Field Safety Notice) Italiano
Spagna AEMPS - Dispositivi medici Spagnolo

Prodotti farmaceutici e cosmetici

I prodotti farmaceutici e cosmetici sono soggetti a diverse normative in Europa che impongono, tra l'altro, prescrizioni specifiche per l'etichettatura e l'imballaggio. Queste norme sono solo parzialmente armonizzate a livello europeo. Per esempio, un prodotto potrebbe essere venduto senza prescrizione in alcuni stati membri dell'Unione europea, mentre in altri potrebbe essere venduto legalmente solo in farmacia.

Tabella 1. Altre risorse
Europa Prodotti farmaceutici e cosmetici Inglese
Cosmetici Inglese
Regno Unito Regolamentazione dei medicinali e dei dispositivi medici Inglese
Germania BFARM - Prodotti medicinali Inglese
Ministero federale della Sanità - Dati sui farmaci centralizzati e trasparenti Tedesco
Francia ANSM: prodotti cosmetici Francese
ANSM: prodotti medicinali Francese
Italia Informazioni generali sugli avvisi di sicurezza - FSN (Field Safety Notice) Italiano
Spagna Piano di qualità per il Servizio Sanitario Nazionale Spagnolo

Alimenti

I prodotti alimentari sono soggetti a numerose norme in Europa. La normativa europea sui prodotti alimentari è volta in particolare a stabilire elevati standard di qualità per gli alimenti e la loro igiene, per la salute e il benessere degli animali, per la protezione delle specie vegetali e per la prevenzione di rischi di contaminazione da parte di agenti esterni.

La normativa europea sui prodotti alimentari specifica inoltre:

  • Le regole per la corretta etichettatura dei prodotti alimentari. Spesso è obbligatorio che l'etichettatura sia predisposta nella lingua dello stato membro dell'Unione europea in cui viene venduto il prodotto.
  • La predisposizione di sistemi obbligatori per il conferimento e il riciclaggio degli involucri delle bevande in molti stati membri dell'Unione europea.

Per maggiori informazioni, seleziona i link sottostanti.

Tabella 2. Altre risorse
Europa Europa: sicurezza alimentare Inglese
Europa: salute e consumatori - Alimenti Inglese
Autorità europea per la sicurezza alimentare Inglese
Regno Unito Agenzia per gli standard alimentari Inglese
Germania FMFA - Alimenti Inglese
BLL - Etichettatura Tedesco
Francia ANSES Francese
DGCCRF Francese
Italia Alimenti Italiano
Spagna Alimentazione Spagnolo

Altro: Vedi un elenco di prodotti soggetti a restrizioni per l'importazione nel Regno Unito.

Diritti dei consumatori

Un elenco dei diritti dei consumatori è riportato qui di seguito a scopo puramente illustrativo. Esso non costituisce parere di natura legale né sostituisce alcun obbligo contrattuale sottoscritto con Amazon o direttamente con il consumatore. Per maggiori informazioni sulle norme che si applicano ai venditori internazionali, consulta le Norme per i venditori internazionali qui.

Diritti di recesso

Salvo alcune eccezioni, i consumatori dell'Unione europea hanno la facoltà di recedere da un acquisto effettuato online entro 14 giorni dalla ricezione dell'ultimo articolo incluso nell'ordine (qualora abbiano acquistato più articoli insieme, ma la consegna sia avvenuta separatamente). Anche se il reso non è dovuto a tue inadempienze, sei tenuto a rimborsare il costo dell'articolo e le spese di spedizione. Potresti non dover rimborsare tutti i costi, a meno che non si sia verificata una delle seguenti condizioni:


  1. Hai commesso un errore.
  2. Hai accettato di sostenere tutti i costi per il consumatore.
  3. Non hai informato il cliente sui costi che hai l'obbligo di rendere noti per legge.

Per esempio, sei tenuto a rimborsare il normale costo di spedizione dell'articolo al consumatore ma non gli eventuali costi aggiuntivi relativi a servizi scelti dal cliente, come la spedizione Express o la confezione regalo. Analogamente, qualora tu abbia espressamente informato il consumatore, non sei obbligato a sostenere il costo di restituzione del prodotto.

Tieni presente che tali diritti del consumatore si aggiungono ad eventuali diritti di restituzione previsti dal contratto stipulato con Amazon (per esempio la garanzia di restituzione entro 30 giorni) o concordati direttamente con il consumatore.

Altre risorse

Europa Direttiva sui diritti dei consumatori Inglese
Regno Unito Vendite online e a distanza per le aziende del Regno Unito Inglese
Germania Portale del consumatore Tedesco
Francia Legge sul consumo: e-commerce Francese
Acquisto a distanza e diritto di recesso del consumatore
Italia Decalogo in materia di protezione dei consumatori Italiano
Materiale informativo sui diritti del consumatore
Spagna Diritti fondamentali dei consumatori Spagnolo

Garanzia legale

In base alle norme per la protezione dei diritti del consumatore nell’UE, il venditore di un prodotto deve offrire una garanzia legale di due anni. Questo significa che, per un periodo di due anni a partire dalla consegna del prodotto, dovrai riparare, cambiare o rimborsare un prodotto difettoso. Nella maggior parte dei paesi dell’UE, ogni difetto che si presenti entro sei mesi dalla consegna, sarà considerato come esistente al tempo della consegna e dunque dovrai ripararlo, cambiarlo o rimborsarlo. Dopo 6 mesi, nella maggior parte dei paesi dell’UE (esclusa la Francia), puoi richiedere che l’acquirente provi l’esistenza del difetto al momento della consegna. Per maggiori informazioni sulla Garanzia legale, segui il link alle informazioni fornite dalla Commissione Europea.

L’obbligo della Garanzia legale si aggiunge alla obbligo di elaborare i resi dei clienti in base alle nostre politiche di reso.

Altre risorse

Europa Vendita e garanzie Inglese
Regno Unito Vendite online e a distanza per le aziende del Regno Unito Inglese
Germania Portale del consumatore Tedesco
Francia Acquisto a distanza: consegna del bene o esecuzione della prestazione Francese
Garanzia legale di conformità
Italia Garanzia legale sui beni di consumo Italiano
Spagna Diritti fondamentali dei consumatori Spagnolo

Accedi per utilizzare lo strumento e ottenere assistenza personalizzata (compatibile solo con browser per computer). Accedi


Ti abbiamo aiutato?
Grazie del feedback.
Come possiamo migliorare questa pagina di aiuto? Nota: Questo modulo non consente di creare un caso per richiedere assistenza al servizio di supporto al venditore. Specifica gli errori presenti nel contenuto.
1000
Che cosa hai trovato utile?
1000
Grazie ancora per averci fornito la tua opinione.
Grazie del feedback. In caso di altre domande, Contact Us.

Raggiungi milioni di clienti

Inizia a vendere su Amazon


© 1999-2020, Amazon.com, Inc. or its affiliates