Vendere su Amazon Accedi
Questa pagina riguarda la vendita in: Regno Unito

Direttiva sui macchinari

La Direttiva 2006/42/CE (la "Direttiva sui macchinari") stabilisce i requisiti relativi ai macchinari e ai relativi prodotti e componenti. Tali requisiti includono gli obiettivi di sicurezza per la progettazione e la produzione dei macchinari, i requisiti per l'etichettatura e le procedure di valutazione della conformità applicabili. La Direttiva stabilisce anche gli obblighi dei produttori, importatori e distributori.

Se fabbrichi, importi o distribuisci macchinari o altri prodotti nel campo di applicazione della presente normativa, devi rispettare i requisiti della Direttiva sui macchinari. Devi inoltre rispettare le leggi e le normative nazionali degli Stati membri in cui la Direttiva sui macchinari è applicata.

Questo materiale è a scopo informativo e non dovrebbe essere utilizzato in sostituzione di una consulenza legale. Consulta il tuo consulente legale per qualsiasi dubbio in merito alle leggi e ai regolamenti relativi al tuo prodotto.

A quali prodotti si applica la Direttiva sui macchinari?

La Direttiva sui macchinari si applica ai macchinari, alle apparecchiature intercambiabili, ai componenti di sicurezza, agli accessori di sollevamento, alle catene, alle funi e alle cinghie, ai dispositivi di trasmissione meccanica rimovibili e alle macchine parzialmente completate.

La Direttiva sui macchinari definisce il termine "macchinari" in modo generico. Se non si è certi che il prodotto rispetti la definizione di macchinario, rivolgersi a un esperto o a un parere legale appropriato.

Esistono diverse deroghe alla Direttiva sui macchinari, tra cui, per esempio, alcune apparecchiature elettriche che rientrano nel campo di applicazione della Direttiva sulla bassa tensione e non soggette alla Direttiva sui macchinari (per esempio, elettrodomestici destinati all'uso domestico), macchine destinate ad un uso specifico in aree fieristiche e/o parchi di divertimento.

Chi ha obblighi derivanti dalla Direttiva sui macchinari?

La Direttiva sui macchinari stabilisce obblighi per i costruttori di macchinari e per i rappresentanti autorizzati.

  • Sei un produttore se progetti e/o produci macchinari o macchinari parzialmente completati e sei responsabile della conformità della macchina o delle macchine parzialmente completate in vista della vendita o della fornitura nell'UE, con il tuo nome o marchio di fabbrica o per il tuo utilizzo.
  • Sei un produttore se offri macchinari o macchinari parzialmente completati per la vendita o la fornitura nell'UE o la messa in servizio e non c'è nessuno sopra di te nella catena di fornitura che soddisfi la definizione di cui sopra. Ciò può includere importatori o distributori.
  • Sei un rappresentante autorizzato se un produttore di macchinari ti ha conferito un mandato scritto per adempiere, in tutto o in parte, agli obblighi e alle formalità connesse alla Direttiva sui macchinari per proprio conto.

Quali sono i requisiti fondamentali della Direttiva sui macchinari?

Dichiarazione di conformità e marcatura CE:

Le responsabilità dei fabbricanti o dei rappresentanti autorizzati comprendono:

  • garantire che i macchinari soddisfino i requisiti essenziali di salute e sicurezza pertinenti di cui all'Allegato I della Direttiva sui macchinari
  • garantire che il fascicolo tecnico (allegato VII, parte A) sia disponibile
  • fornire le informazioni necessarie, come le istruzioni
  • eseguire l'appropriata procedura di valutazione della conformità
  • redigere la dichiarazione CE di conformità e assicurarne l'inclusione con il macchinario
  • apporre la marcatura CE in modo visibile, leggibile e indelebile sul macchinario

Qualora si applichino altre direttive sulla marcatura CE, la marcatura dovrebbe indicare che il macchinario è conforme anche alle disposizioni pertinenti di tali altre direttive.

Nota: Esistono procedure specifiche per le macchine parzialmente completate.

I fabbricanti e i rappresentanti autorizzati devono conservare una copia della documentazione tecnica e della dichiarazione di conformità per dieci anni dalla data in cui il macchinario è stato messo in vendita o fornito nell'UE.

Etichettatura e informazioni:

I fabbricanti o i rappresentanti devono accertarsi che il macchinario sia contrassegnato con:

  • la ragione sociale, l'indirizzo completo del fabbricante e, se pertinente, il suo rappresentante autorizzato
  • designazione del macchinario
  • designazione della serie o del tipo
  • numero di serie, se pertinente
  • anno di costruzione (l'anno in cui il processo di fabbricazione è stato completato)
  • informazioni complete relative al tipo ed essenziali per un uso sicuro
  • la marcatura CE

Inoltre, devono includere al macchinario le opportune istruzioni e la dichiarazione di conformità, che dovrebbero essere nella lingua o nelle lingue ufficiali comunitarie dello Stato membro o degli Stati membri in cui è offerto per la vendita o la fornitura e/o la messa in servizio.

Esistono obblighi per gli importatori e i distributori di macchinari?

La definizione di "costruttore" ai sensi della Direttiva sui macchinari è ampia e pertanto gli obblighi di cui sopra potrebbero applicarsi a coloro che importano o distribuiscono macchinari nell'UE dove non vi è altrimenti qualcuno che progetta e/o produce macchine che sia responsabile della conformità della macchina.

In questo caso, la Guida blu della Commissione Europea sull'attuazione delle norme dell'UE sui prodotti stabilisce che essa si applica alla Direttiva sui macchinari. Nella misura in cui non vi siano disposizioni specifiche nella Direttiva sui macchinari, gli importatori e i distributori avranno obblighi ai sensi del nuovo quadro legislativo, in particolare ai sensi della decisione 768/2008.

Per gli importatori, le responsabilità comprendono:

  • garantire che la procedura di valutazione di conformità appropriata sia stata eseguita dal produttore, che il produttore abbia redatto la documentazione tecnica e che i macchinari presentino la marcatura CE.
  • assicurare che il prodotto sia corredato di istruzioni e di informazioni di sicurezza indicanti il nome, la denominazione commerciale registrata o il marchio registrato dell'importatore e l'indirizzo al quale può essere contattato riguardo al prodotto, o quando non è possibile, sull'imballaggio o in un documento che accompagna il prodotto.
  • assicurare che il prodotto sia accompagnato da istruzioni e informazioni sulla sicurezza in una lingua facilmente comprensibile dai consumatori e dagli altri utilizzatori finali, secondo quanto stabilito dallo Stato membro interessato.
  • garantire che, nel periodo in cui un macchinario è sotto la propria responsabilità, le condizioni di stoccaggio e trasporto non compromettano la sua conformità ai requisiti essenziali.

Per i distributori, ciò potrebbe includere:

  • agire con la dovuta cautela in relazione ai requisiti applicabili
  • verificare che il prodotto rechi la marcatura o le marcature di conformità richieste; che sia corredato dai documenti, dalle istruzioni e dalle informazioni sulla sicurezza richiesti in una lingua facilmente comprensibile dai consumatori e dagli altri utilizzatori finali nello Stato membro in cui il prodotto deve essere reso disponibile sul mercato e che il fabbricante e l'importatore abbiano rispettato i requisiti relativi ai dettagli del fabbricante/importatore e alle valutazioni della conformità
  • garantire che, nel periodo in cui un macchinario è sotto la propria responsabilità, le condizioni di stoccaggio e trasporto non compromettano la sua conformità ai requisiti essenziali

Inoltre, la Guida alla Direttiva sui macchinari stabilisce che gli importatori e i distributori di macchinari devono garantire che le istruzioni siano trasmesse all'utente.

Cosa fare se i macchinari non sono conformi alla Direttiva sui macchinari?

Se la marcatura dei macchinari non è conforme alla Direttiva sui macchinari, il fabbricante o il rappresentante autorizzato è tenuto a rendere il prodotto conforme e a porre fine alla violazione. Se la non conformità persiste, uno Stato membro risponderà in modo appropriato per limitare o vietare l'immissione sul mercato del prodotto in questione o per assicurarne il ritiro dal mercato.

In base alla decisione 768/2008, gli importatori e i distributori dovrebbero:

  • adottare immediatamente le misure correttive necessarie per rendere conforme il macchinario, ritirarlo o richiamarlo, a seconda dei casi.
  • informare le autorità competenti in caso di rischio di un prodotto, fornire informazioni dettagliate, in particolare sulla non conformità e sulle eventuali misure correttive adottate.
  • fornire all'autorità nazionale competente tutte le informazioni e la documentazione, in forma cartacea o elettronica, necessarie per dimostrare la conformità di un prodotto, a seguito di una richiesta motivata.

Informazioni aggiuntive

Visita il sito web della Commissione europea per maggiori informazioni sulla Direttiva sui macchinari:

https://ec.europa.eu/growth/sectors/mechanical-engineering/machinery_en

https://ec.europa.eu/docsroom/documents/24722/attachments/1/translations/en/renditions/native
Accedi per utilizzare lo strumento e ottenere assistenza personalizzata (compatibile solo con browser per computer). Accedi


Raggiungi milioni di clienti

Inizia a vendere su Amazon


© 1999-2021, Amazon.com, Inc. or its affiliates