Vendere su Amazon Accedi
Questa pagina riguarda la vendita in: Regno Unito

Legge sull'IVA sul commercio elettronico del Regno Unito

Il Regno Unito lascerà formalmente il mercato unico e l'unione doganale dell'Unione europea (evento noto come "Brexit") a partire dal 1° gennaio 2021. Da questa data in poi, il Regno Unito sarà tenuto a introdurre una nuova normativa sull'IVA, che potrebbe cambiare il modo in cui questa viene contabilizzata sulle tue vendite ai clienti del Regno Unito.

Cosa cambierà con le nuove norme sull'IVA?

Se consegni merci a clienti del Regno Unito che non sono registrati ai fini IVA nel Regno Unito, vale quanto segue:

  • Per le merci stoccate in un centro logistico al di fuori del Regno Unito:
    • L'attuale esenzione IVA per la vendita di prodotti con prezzo inferiore a £ 15 sarà rimossa. Le tue vendite saranno quindi soggette all'applicazione dell'IVA del Regno Unito.
    • Se il valore delle merci vendute non supera l'importo di £ 135, Amazon sarà tenuta a riscuotere e versare per tuo conto l'IVA applicabile.
    • Nel caso in cui il valore sia superiore a tale importo, dovrai occuparti tu stesso di versare l'IVA e tutti gli eventuali dazi di importazione, come stai già facendo attualmente.
  • Se consegni merci stoccate in un centro logistico nel Regno Unito, e la tua sede si trova in un altro paese, Amazon sarà tenuta a riscuotere e versare per tuo conto l'IVA applicabile.

Se consegni merci a clienti del Regno Unito che sono registrati ai fini IVA nel Regno Unito (clienti B2B), vale quanto segue:

  • Per le merci stoccate in un centro logistico al di fuori del Regno Unito:
    • L'attuale esenzione IVA per la vendita di prodotti con prezzo inferiore a £ 15 sarà rimossa. Le tue vendite saranno quindi soggette all'applicazione dell'IVA del Regno Unito.
    • Se il valore delle merci vendute non supera l'importo di £ 135, Amazon non sarà tenuta a riscuotere e versare per tuo conto l'IVA applicabile. Il tuo cliente B2B calcolerà autonomamente e verserà l'IVA tramite la sua dichiarazione IVA nel Regno Unito.

Il governo britannico dovrebbe pubblicare la nuova normativa nel corso dell'ultimo trimestre del 2020. Il nostro intento è aiutarti a prepararti a questi cambiamenti, pertanto ti terremo aggiornato su qualsiasi variazione.

Chi è interessato?

Le nuove norme sull'IVA del Regno Unito interesseranno la tua attività nel caso in cui:

  • consegni a clienti nel Regno Unito merci stoccate in un altro paese o
  • consegni a clienti nel Regno Unito non registrati ai fini IVA merci stoccate nel Regno Unito e la tua sede si trova al di fuori di tale paese.

I venditori continueranno a essere ritenuti responsabili dell'adempimento degli obblighi di registrazione ai fini IVA nel Regno Unito e della contabilizzazione dell'IVA dovuta su vendite, acquisti e importazioni al di fuori delle suddette vendite.

Cosa posso fare per prepararmi alle modifiche?

Ti invitiamo ad assicurarti che i dati inclusi nel tuo account su Seller Central siano aggiornati e a continuare a mostrare prezzi di listino comprensivi di IVA per i marketplace in cui vendi i tuoi prodotti. Non appena saranno disponibili ulteriori informazioni sull'impatto di queste modifiche sulla tua attività e su come potrai prepararti al meglio, le riporteremo in questa pagina di aiuto.

Ti ricordiamo che, a seguito delle modifiche di cui sopra, i tuoi obblighi in materia di registrazione ai fini IVA restano invariati. Per assistenza in merito alla registrazione di una partita IVA e alla compilazione della dichiarazione IVA per Regno Unito, Germania, Francia, Italia, Spagna, Polonia e Repubblica Ceca, ti invitiamo a iscriverti ai Servizi IVA su Amazon.

Accedi per utilizzare lo strumento e ottenere assistenza personalizzata (compatibile solo con browser per computer). Accedi


Raggiungi milioni di clienti

Inizia a vendere su Amazon


© 1999-2020, Amazon.com, Inc. or its affiliates