Vendere su Amazon Accedi
Questa pagina riguarda la vendita in: Regno Unito

Domande frequenti sulle imposte sui servizi da remoto

Domande frequenti sulle imposte sui servizi da remoto

Importante: Le informazioni contenute in questa pagina non costituiscono consulenza di natura fiscale, legale o di altro tipo e, pertanto, non devono essere utilizzate come tali. In caso di dubbi sui tuoi obblighi fiscali, ti invitiamo a rivolgerti al tuo consulente professionale.

Cosa sono i servizi da remoto e quando sono soggetti a imposta?

Molte giurisdizioni hanno adottato regole fiscali relative ai servizi da remoto che impongono ai fornitori di servizi non residenti (come Amazon) di addebitare, riscuotere e versare le imposte sul valore aggiunto ("IVA"), che includono IVA, GST, imposta sui consumi e altre imposte simili relative alle transazioni, dai propri clienti (come i partner di vendita sui negozi online di Amazon). Nella maggior parte dei paesi i servizi soggetti a tassazione sono definiti "Servizi elettronici" ("ESS"), sebbene l'ambito di applicazione vari a seconda del paese e, in alcuni casi, includa quasi tutti i servizi erogati da un fornitore remoto.

L'ESS è generalmente definito come qualsiasi servizio con le seguenti caratteristiche:

  1. Consegnato tramite Internet
  2. Essenzialmente automatizzato, ma che richiede un intervento umano minimo
  3. Erogabile solo se si dispone di un reparto IT

Quando viene addebitata l'imposta sui servizi da remoto?

Nella maggior parte delle giurisdizioni le commissioni per la pubblicazione delle offerte, come le commissioni di Vendita su Amazon ("SoA") e le commissioni pubblicitarie, ad esempio la pubblicità sponsorizzata Amazon ("pubblicità"), rientrano nella definizione delle regole di imposte ESS e sui servizi da remoto. Logistica di Amazon ("FBA") e le commissioni correlate generalmente non rientrano nell'ambito di tali regole.

Se la tua attività rientra nelle condizioni seguenti, Amazon potrebbe essere tenuta ad addebitarti l'IVA sulle commissioni SoA e pubblicitarie:


  1. Acquisti servizi da un negozio Amazon al di fuori della giurisdizione in cui ha sede la tua attività
    • Esempio: la tua attività ha sede in Germania e acquisti il servizio Vendita su Amazon per effettuare vendite su Amazon.com
  2. La giurisdizione in cui ha sede la tua attività applica imposte sulla vendita di servizi da remoto

La maggior parte delle giurisdizioni che applicano imposte sui servizi da remoto non impone ai fornitori di servizi non residenti l'addebito dell'IVA ai clienti Amazon Business. Per garantire la conformità a questo regime fiscale, il destinatario del servizio in genere deve fornire la propria partita IVA o il proprio codice fiscale al fornitore.

La tabella seguente mostra le giurisdizioni in cui Amazon addebita le imposte sulla vendita da remoto di servizi secondo le normative locali. Specifica inoltre se fornire una partita IVA o un codice fiscale implica l'addebito di imposte. Le normative fiscali possono cambiare frequentemente e le informazioni riportate di seguito potrebbero diventare obsolete. Queste informazioni vengono fornite solo a titolo di riferimento. In caso di domande, rivolgiti al tuo consulente fiscale.

Come faccio a fornire il mio codice fiscale ad Amazon?

Sede aziendale Se fornisco il mio codice fiscale, verranno applicate le imposte alle mie commissioni? Se NON fornisco il mio codice fiscale, verranno applicate le imposte alle mie commissioni?
Unione europea No
Paesi non UE in Europa
Albania (AL) No
Bielorussia (BY) No
Isole Canarie (IC) No
Islanda (IS) No
Norvegia (NO) No
Serbia (RS)
Svizzera (CH) e Busingen e Liechtenstein (LI)
Regno Unito (GB) No
Asia
Armenia (AM) No
India No Sì (solo pubblicità)
Indonesia
Giappone (JP) N/D* Sì (solo SoA)
Malesia (MY)
Arabia Saudita (SA) No
Singapore (SG) No

Sì (solo SoA)

Le nuove regole entreranno in vigore a partire dal 1° gennaio 2022 e includeranno i servizi pubblicitari nell'ambito delle regole ESS.

Corea del Sud (KR) No
Cina-Taiwan No
Emirati Arabi Uniti (UAE) No
Africa
Sudafrica (ZA)
Oceania
Australia (AU) No
Nuova Zelanda (NZ) No
Nord America
Bahamas
Barbados (BB)
Canada (CA) No
Columbia Britannica (CA-BC)
Saskatchewan (CA-SK)
Quebec (CA-QC) No
Costa Rica (CR)
Messico (MX) Sì (solo SoA) Sì (solo SoA)
Sud America
Cile (CL) No
Colombia (CO) No Sì (solo pubblicità)
Transcontinentale
Russia (RU)
Turchia (TR) No
*In Giappone non esiste un sistema di identificazione fiscale. L'applicazione di imposte sulle vendite di servizi da remoto in Giappone dipende dalla natura del servizio. Al momento, sono soggette all'imposta sui consumi solo le vendite da remoto di SoA, mentre non lo sono le vendite da remoto di pubblicità.

In che modo Amazon determina la mia posizione?

Per determinare la tua sede e/o la tua attività, Amazon utilizza i dettagli forniti nel tuo account Seller Central. I dettagli rilevanti dell'account includono, a titolo esemplificativo ma non esaustivo:

Per essere sicuro che ti vengano applicate le imposte in modo corretto, verifica che i dettagli dell'account siano sempre accurati e aggiornati. Dati non aggiornati possono comportare calcoli delle imposte errati e costi aggiuntivi.

Puoi aggiornare le informazioni sull'account sopra indicate accedendo a Impostazioni > Informazioni sull'account.

Qual è il mio indirizzo aziendale?

L'indirizzo fornito come Indirizzo aziendale deve corrispondere alla sede principale della tua azienda in cui ricevi servizi da Amazon. In genere, l'indirizzo aziendale è quello presso il quale hai registrato la tua azienda e la sede della dirigenza. Per i venditori non iscritti ad Amazon Business, questo indirizzo corrisponde al luogo di residenza abituale.

Amazon si riserva il diritto di effettuare controlli d'identità per verificare che l'indirizzo fornito corrisponda all'azienda e alla sede in cui opera effettivamente.

Quali informazioni sull'IVA devo fornire per essere sicuro che le imposte vengano calcolate correttamente?

Almeno il codice fiscale o il numero di partita IVA, emessi nello stesso paese in cui si trova il tuo indirizzo aziendale. La mancata comunicazione del codice fiscale o del numero di partita IVA può comportare addebiti fiscali errati.

Nota: inoltre, potresti essere tenuto a fornire altri numeri di partita IVA relativi alla tua attività in paesi al di fuori di quello in cui ha sede.

A cosa corrispondono l'indirizzo di spedizione predefinito e l'indirizzo per i resi?

L'indirizzo di spedizione predefinito fornito deve corrispondere all'indirizzo principale dal quale gestisci personalmente gli ordini. Amazon può utilizzarlo per stabilire la giurisdizione di origine per le tue vendite.

L'indirizzo per i resi è l'indirizzo principale che utilizzi per accettare i resi dai clienti.

Amazon mi fornirà una fattura per le imposte riscosse sulle mie commissioni?

I requisiti di fatturazione per le operazioni di vendita imponibili di servizi remoti variano a seconda della giurisdizione. Amazon fornirà una fattura quando legalmente richiesto.

Dove posso trovare le fatture nel mio account Seller Central?

Per visualizzare le tue fatture fiscali accedi a Seller Central > Report > Documentazione fiscale > Fatture delle commissioni addebitate al venditore.

Non ho ricevuto una fattura per l'acquisto di servizi. Dove posso trovare l'importo delle imposte che mi sono state addebitate?

Indipendentemente dal fatto che Amazon emetta o meno una fattura, puoi rivedere gli addebiti IVA nei report per intervallo temporale. Puoi visualizzare questi report accedendo a Seller Central > Report > Pagamenti > Report per intervallo temporale > e selezionando un report relativo alle transazioni per un determinato intervallo di tempo.

Non ho un codice fiscale o un numero di partita IVA, come faccio a ottenerlo?

La procedura per ottenere un codice fiscale o un numero di partita IVA varia a seconda della giurisdizione. Per maggiori informazioni, consulta il sito web dell'autorità fiscale pertinente o rivolgiti al tuo consulente fiscale. Se il tuo paese non prevede l'IVA o non applica imposte sui servizi remoti, puoi comunque specificare la tua partita IVA o il codice fiscale nel tuo account Seller Central.

Come faccio a ricevere un rimborso per imposte addebitate erroneamente sulle mie commissioni?

Come descritto sopra, Amazon calcola l'IVA sulle commissioni in base alle informazioni sull'attività commerciale che ci hai fornito.

Se ritieni che l'IVA ti sia stata addebitata per errore, puoi richiedere un rimborso.

Per sapere se hai diritto a un rimborso:
  1. Contatta il Supporto ai partner di vendita tramite il modulo Contattaci.
    1. Scegli Vendita su Amazon
    2. Clicca su Altri problemi, quindi su Domande di carattere fiscale
    3. Nella sezione Descrivi il problema richiedi il rimborso dell'imposta addebitata in modo improprio.
  2. Riceverai una notifica una volta elaborata la tua richiesta. Se la richiesta verrà approvata, l'aggiornamento indicherà anche la data prevista del rimborso nell'Account venditore.

Amazon può aiutarmi nella compilazione della dichiarazione dei redditi?

Benché si impegni ad aiutare i venditori, Amazon non offre servizi di consulenza o di assistenza nell'adempimento degli obblighi fiscali. Qualora avessi domande relative alle tasse o avessi bisogno di assistenza per la tua dichiarazione fiscale, rivolgiti a un consulente fiscale. Amazon conserva un elenco di consulenti fiscali esterni come risorsa per i venditori. Amazon non suggerisce i servizi di alcun consulente fiscale particolare.

Accedi per utilizzare lo strumento e ottenere assistenza personalizzata (compatibile solo con browser per computer). Accedi


Raggiungi milioni di clienti

Inizia a vendere su Amazon


© 1999-2021, Amazon.com, Inc. or its affiliates